Universo dei Lepidotteri #41 - Danaus plexipus

La farfalla monarca, Danaus plexipus, vive principalmente nelle Americhe. Grazie alla sua resistenza è in grado di sopravvivere per lunghi tragitti; è stato documentato che occasionalmente, a causa di venti favorevoli, alcuni individui sono in grado di raggiungere le coste europee dal'Inghilterra alla Spagna dove, tra l'altro, si è recentemente instaurata una colonia. Inoltre è stata accidentalmente introdotta, grazie ai trasporti navi, in Australia, Nuova Zelanda, nelle Hawaii e in molte altre isole del Pacifico.

Femmina, lato superiore.
Famiglia: Nymphalidae
Sottofamiglia: Danainae
Tribù: Danaini

Si tratta di una farfalla di medie dimensioni, con un'apertura alare che varia tra gli 8 e i 10 cm. La pagina superiore delle ali è di colore arancione acceso, con venature nere e una serie di macchie bianche; il rovescio è nocciola pallido. Le migrazioni della farfalla monarca sono un vero spettacolo della natura; giunta la stagione autunnale, milioni di individui partono a sciami dal Nord America verso le calde regioni del Sud o Sud-Ovest, percorrendo anche più di cento chilometri al giorno ad una velocità massima di circa 20 km/h. Esse cercano le zone montuose e boscose delle coste dell'Oceano Pacifico, dove crescono gli eucalipti e si estendono le pinete, per attendere l'arrivo della stagione primaverile.

Femmina, lato inferiore.

La località più conosciuta dove svernano le monarca è la regione messicana di Michoacán, i cui boschi assumono il colore marrone della farfalla. Il motivo per cui scelgono un ambiente di alta montagna (oltre 3000 m) va ricercato nel loro particolare sviluppo sessuale, che giunge a maturazione solo grazie al tepore primaverile. La nuvolosità, la nebbia e le limitate precipitazioni delle vallate messicane, determinano una cappa termica che frena la perdita di calore delle monarca durante le notti invernali. Si calcola che ben 14 milioni di esemplari possano volare in 1,5 ettari di questi boschi. Le farfalle sopravvissute all'inverno riprendono nuovamente il volo verso Nord e, lungo il percorso, depositano le uova da cui nasceranno altri esemplari che continueranno il viaggio di ritorno. Più in generale, si stima che centinaia di milioni di individui migrino dalla zona centro-orientale del Nord America fino al Messico e viceversa, dopo aver percorso quasi 4000 chilometri, una distanza eccezionale per un insetto all'apparenza così delicato.

Il variopinto bruco della monarca.

La monarca appartiene alla sottofamiglia delle danaine (Danainae), comprendente oltre 300 specie distribuite soprattutto nelle zone tropicali e subtropicali del pianeta. Sono farfalle dalle dimensioni medie o grandi, attorno ai 5-8 cm di apertura alare, anche se alcune specie del genere orientale Idea possono superare la ragguardevole misura di 18 cm. Le specie appartenenti al genere Danaus hanno solitamente le ali caratterizzate da nervature e trame di colore marrone o nero, accompagnate solitamente da varie tonalità quali l'arancione, il marrone, il bianco e il giallastro. Altre, come nel genere Ideopsis, hanno le ali bianche-traslucide macchiettate di nero.

Danaus limniace, una non comune specie di danaina malesiana.

Le danaine sono farfalle "socievoli", cioè si radunano per abbeverarsi e per riposare su alberi e cespugli, spesso in grandi gruppi, talvolta facilmente avvicinabili dall'uomo. Molte specie, ad un primo esame, sembrano avere solamente due paia di zampe, invece di tre. Ciò è dovuto al fatto che quelle del primo paio sono atrofizzate e non vengono utilizzate per camminare, come nella maggior parte dei Nymphalidae.

Ideopsis vitrea, originaria delle foreste delle Molucche e della Nuova Guinea. La colorazione delle sue ali è molto variabile.

I bruchi di queste belle farfalle si nutrono di piante delle Asclepiadaceae e Apocynaceae, ricche di alcaloidi, che forniscono sia ai bruchi, sia agli adulti, uno sgradevole sapore e che talvolta li rendono addirittura tossici per i loro predatori. Le danaine vengono così "protette" dagli attacchi indesiderati di uccelli e rettili. La caratteristica colorazione dei loro bruchi, vistosamente striati e con 2 o 4 escrescenze ben visibili, è un segnale di avvertimento per qualsiasi predatore. Anche la colorazione di molti individui adulti funziona da avvertimento per i nemici; per questo motivo varie farfalle non velenose o velenose ne imitano perfettamente la forma e la livrea.

Ideopsis gaura, una danaina che vive nelle foreste a mangrovie della regione indo-australiana.

Il mimetismo si riscontra, per esempio, nella monarca (D. plexippus) e nel viceré (Limenitis archippus), che vive nell'America settentrionale, oppure il monarca africano (Danaus chrysippus) e misippo (Hypolimnas misippus), che convivono in Africa. I mimi sono farfalle appartenenti ad altre sottofamiglie di Nymphalidae, nel primo caso entrambe sono di sapore sgradevole, nel secondo il mimo è assolutamente innocuo e gradevole per il gusto dei predatori, i quali però, non lo aggrediscono.

Limenitis archippus, il mimo della farfalla monarca.

I maschi di molte specie di Danaus sono simili per forma e colore rispetto alle femmine, ma si riconoscono grazie a due particolari: una piccola tasca nera sulle ali posteriori e due vistosi ciuffi di peli all'estremità dell'addome, che vengono estroflessi al momento del corteggiamento. Le tasche sulle ali posteriori si chiamano "celle androconiali" e sono composte da particolari squame (androconi) associate ad una struttura ghiandolare e liberano, o aiutano a liberare, un secreto odoroso tipico univoco per i maschi di ogni specie. Il maschio delle Danaus, localizzata la femmina, inizia a corteggiarla estraendo i ciuffetti di peli con i quali le accarezza le antenne; la femmina risulta sensibile ai feromoni rilasciati dai peli del maschio e, dopo una sorta di danza nuziale, i due si accoppiano. La sequenza di corteggiamento è piuttosto lunga; per esempio, nel Danaus gilippus, sono state osservate ben nove fasi.


Riferimenti:
  • Panzetti. P., Peruzzo A., Pitton. L., Rosa P., Vercellini G., 2003-2004 - Le farfalle più belle del mondo - Alberto Peruzzo Editore SRL, Milano, 250 pp.
  • Peruzzo A., Pitton L., Vercellini G., 2007 - La natura in 1000 forme e colori, vere farfalle da collezione - Alberto Peruzzo Editore & Geoworld Srl, Milano, 180 pp.

Note:
  • Il mimo della farfalla monarca, originariamente classificato come Basilarchia archippus, oggi viene classificato come Limenitis archippus. Per questa specie il genere Basilarchia è talvolta considerato come sinonimo.

Post Collegati

Subscribe via email

Like the post above? Please subscribe to the latest posts directly via email.

Nessun commento: