Zerynthia cassandra e altri Lepidotteri in Provincia di Savona

Il primo individuo di Z. cassandra della giornata.

Durante un'escursione effettuata in una località della Provincia di Savona (SV), assieme agli amici e colleghi Marco Bonifacino e Mauro Gianti ho potuto osservare, con non poco stupore, una discreta popolazione di Zerynthia cassandra. L'organizzatore dell'escursione (Marco), a seguito di avvistamenti precedenti ha contattato me e Mauro per organizzare l'escursione. Tra l'altro, nessuno di noi, tranne Marco ovviamente, aveva mai visto una Z. cassandra dal vivo.

Savona (SV), 29 aprile
Nei prati da noi visitati abbiamo trovato numerose piante di Aristolochia rotunda, la nutrice dei bruchi di Z. cassandra. Su alcune foglie vi sono delle piccole uova biancastre di forma tondeggiante, chiaro segno del passaggio della tanto ambita farfalla. Ma, degli adulti di cassandra, neppure l'ombra. Senza perderci d'animo continuiamo a camminare tra l'erba, con l'occhio sempre vigile.

Uovo di Z. cassandra.

Le uova sono deposte singolarmente, di solito, una per ciascuna foglia. Il bruco appena nato, così facendo, non rischierà di entrare in competizione con altri della stessa specie. Va detto che l'uovo viene deposto, di norma, sulla pagina inferiore della foglia, dove risulterà più riparato.

Può comunque capitare che la cassandra deponga sulla pagina superiore, come mostrato nella foto seguente...

Uova deposte sulla pagina superiore di una foglia di A. rotunda.

Individuiamo il primo lepidottero della giornata. Si tratta di una femmina di Carcharodus alceae, farfalla appartenente alla famiglia degli Hesperiidae.

Carcharodus alceae

Un'altra farfalla, poco dopo, fa la sua comparsa. È il licenide Lycaena phlaeas, specie abbastanza comune in quella zona.

Lycaena phlaeas, femmina.

Lycaena phlaeas, maschio.

Un'altra femmina di L. phlaeas.

Ci sono altri Lepidotteri di dimensioni minuscole, altrettanto interessanti.

Un Eterocero dall'aspetto primitivo.

Falena della famiglia degli Adelidae.

Eccola! Finalmente la nostra perseveranza viene premiata. La Z. cassandra, con il suo volo caratteristico, si posa a pochi metri da noi. Tutta la nostra attenzione si focalizza su quel singolo esemplare che, a suo malgrado, diviene il protagonista della situazione. Dopo aver scattato le foto di rito, ci spostiamo su un prato più grande, dove abbondano le Aristolochia.

Altre zerinzie sono molto attive nella zona. In tutto stimiamo che ci sono almeno una quindicina di individui. Alcuni sono logori e piuttosto vecchi, altri sembrano invece freschissimi.

Femmina con le ali completamente distese.

Maschio.

Un maschio mostra un comportamento comune a molti animali: la tanatosi. Questa parola deriva dal greco "thanatos", che significa morte. Dopo aver maneggiato l'esemplare per osservarne al meglio le caratteristiche morfologiche, questo si lascia cadere a terra, a pancia in su.

Lo stesso individuo della foto sopra, mentre si finge morto.

Femmina dall'aspetto molto fresco.

Un'altra femmina presenta una colorazione spenta, oltre che un'ala strappata di netto.

Femmina con porzione d'ala mancante.

Esemplare logoro posato su Aristolochia rotunda.

Maschio posato sulla aristolochia. Si noti la femmina in secondo piano.

Pyrgus armoricanus

Cairo Montenotte (SV)
Dopo aver fatto una bella scorpacciata di avvistamenti di cassandra, ci rechiamo presso Cairo Montenotte, per effettuare un'altra escursione. Durante il giro avvistiamo diverse farfalle e alcune falene diurne.

Iphiclides podalirius con colorazione parzialmente aberrante.

Aricia agestis

Polyommatus icarus, maschio.

Polyommatus thersites, maschio.

Pseudophilotes baton

Boloria dia

Melitaea didyma, maschio.

Altro maschio di Melitaea didyma.

Melitaea didyma appena sfarfallata.

Melitaea cinxia

Il geometride Pseudopanthera macularia.

Trascrivo qui l'elenco delle specie che abbiamo avvistato ed identificato con certezza. Per ciascun nome indico tra parentesi la località, laddove A sta per "da qualche parte in Savona (SV)", mentre B sta per "dintorni di Cairo Montenotte".

Hesperiidae
Carcharodus alceae (A)
Pyrgus armoricanus (A)

Papilionidae
Zerynthia cassandra (A)
Iphiclides podalirius (B)

Pieridae
Leptidea sinapis (B)
Colias alfacariensis (B)
Anthocharis cardamines (B)
Pieris mannii (B)

Lycaenidae
Glaucopsyche alexis (B)
Pseudophilotes baton (B)
Aricia agestis (B)
Polyommatus thersites (B)
Polyommatus icarus (B)
Lycaena phlaeas (A, B)
Callophrys rubi (B)

Nymphalidae
Pararge aegeria (A, B)
Lasiommata megera (B)
Coenonympha pamphilus (A, B)
Boloria dia (B)
Vanessa atalanta (B)
Melitaea didyma (B)
Melitaea cinxia (B)

Geometridae
Pseudopanthera macularia (A, B)

Saturniidae
Aglia tau (A, B)

Noctuidae
Panemeria tenebrata (A)

Post Collegati

Subscribe via email

Like the post above? Please subscribe to the latest posts directly via email.

Nessun commento: