Universo dei Lepidotteri - Le specie: Hypolimnas salmacis

Hypolimnas salmacis, maschio.

Famiglia: Nymphalidae
Sottofamiglia: Nymphalinae
Tribù: Kallimini

Vive nelle foreste centro-africane della Sierra Leone, Cameroun, Zaire, Gabon e dell'Uganda occidentale. Se ne conoscono poche sottospecie tra cui: salmacis (la sottospecie nominotipica), magnifica (diffusa in Uganda), platydema (Etiopia meridionale), thomensis (endemica della località São Tomé e Príncipe) e insularis (endemica dell'isola di Bioko).

L'Hypolimnas salmacis (Drury, 1773), nota agli anglosassoni come Blue Diadem (letteralmente, diadema blu), è una bella farfalla africana di medie dimensioni con un'apertura alare nell'ordine di 9-9,5 cm. Il suo nome comune deriva dal colore delle ali. I maschi hanno la pagina superiore con uno sfondo nero ed una serie di eleganti "pennellate" blu-azzurro-violette mescolate ad altre di colore bianco. I bordi delle ali, come in quasi tutte le altre specie del genere, sono caratterizzati da frange bianche e nere. La pagina inferiore è marrone cioccolato con fasce e bande chiare, talvolta con riflessi violacei. Le femmine hanno una tinta più scura ed uniforme, priva di scaglie azzurre.

Lato inferiore dello stesso esemplare (vedi sopra).

La specie vive nelle foreste tropicali di bassa quota e si rinviene più facilmente in estate ed autunno. È possibile vederla adagiata sui fiori, anche se preferisce fermare il suo volo su diversi posatoi, come le foglie a qualche metro d'altezza o le cortecce per succhiarne la linfa dalle ferite. Il volo può essere potente, se è spaventata, o lento e pigro, simile a quello di altre specie di diadema che imitano le Danainae. I maschi mostrano comportamenti territoriali, infatti si è osservato che essi scacciano gli intrusi che volano nelle loro vicinanze; inoltre presentano il fenomeno dell'hilltopping ( i maschi si raggruppano su colline o punti rialzati del terreno).

Francobollo risalente agli anni '60-70.

I bruchi sono marrone scuro o nero e portano una serie di spine ramificate di colore rosso; si cibano di ortiche tipicamente tropicali del genere Urera e Fleurya. Le prime sono utilizzate dalle popolazioni locali per fabbricare cordame e spago.

Il genere Hypolimnas
Le farfalle tropicali del genere Hypolimnas, comunemente chiamate farfalle diadema, sono una ventina di specie che volano solo nelle regioni zoogeografiche africana e indoaustraliana, anche se qualcuna è stata introdotta accidentalmente in Sud America. Per la maggior parte sono farfalle con ali di dimensioni medio-grandi a sfondo nero, con ricchi ornamenti blu e bruno-giallastri.

Hypolimnas dexithea, specie endemica del Madagascar.

Una delle farfalle diadema più conosciute e al tempo stesso più belle è sicuramente la H. dexithea, endemica delle foreste umide meridionali e orientali del Madagascar. La dexitea è facilmente riconoscibile perché caratterizzata da un particolare motivo marginale formato da disegni azzurri, con ampie macchie bianche al centro delle ali.

Esemplare di Hypolimnas pandarus, proveniente dalle Molucche.

Un caso particolare è offerto dall'H. misippus, o semplicemente misippo, diffusa in Africa e in India ed introdotta in Sud America con il commercio degli schiavi. La particolarità è data dalla varietà di forme che la femmina presenta; infatti, mentre il maschio ha sempre la stessa livrea nera con macchie bianche e riflessi blu, la femmina ha quattro forme diverse (le più comuni sono le forme misippus, inaria, e alcippoides), che mimano le fattezze e i colori del monarca africano (Danaus chrysippus). Questo è un esempio tra i più famosi di mimetismo batesiano.

Hypolimnas misippus, maschio.
Hypolimnas misippus, femmina.

La specie orientale più comune tra le farfalle diadema è la H. bolina, il cui maschio è simile a quello di H. misippus e la cui femmina ha una livrea con macchie arancioni sulle ali anteriori e piccole chiazze bianche su tutte le ali, anche sul margine. È una farfalla molto diffusa che si trova facilmente anche sui fiori dei giardini cittadini. La specie orientale più bella, invece è probabilmente la H. pandarus, presente nelle Molucche e in poche altre isole indonesiane.


Riferimenti:
  • Panzetti. P., Peruzzo A., Pitton. L., Rosa P., Vercellini G. 2003-2004. Le farfalle più belle del mondo - Alberto Peruzzo Editore SRL, Milano.
  • Peruzzo A., Pitton L., Vercellini G. 2007. La natura in 1000 forme e colori, vere farfalle da collezione - Alberto Peruzzo Editore & Geoworld Srl, Milano.
  • Hypolimnas - funet.fi

Post Collegati

Subscribe via email

Like the post above? Please subscribe to the latest posts directly via email.

Nessun commento: