Universo dei Lepidotteri - La regione australasiana

La regione australasiana, l'Australasia, comprende tutte le isole dell'Australia e quelle che compongono i numerosi arcipelaghi della Polinesia. Le sotto-regioni principali in cui viene suddivisa sono: zona australiana (con Australia, Tasmania e Nuova Zelanda), zona papuana (con Nuova Guinea e le isole Salomone e Bismark) ed oceanica (con le restanti isolette). Gran parte delle isole vulcaniche e coralline sono scarsamente popolate di farfalle, e solo alcune delle maggiori presentano pochissime specie, come nel caso della Nuova Zelanda, che ospita 17 specie di Ropaloceri di cui 7 migratrici. Nella Wallacea si ha la zona di transizione con la regione indomalese. La fauna e la flora dell'Australia hanno subito una sorta di isolamento, iniziato oltre 80 milioni di anni fa, che ha portato allo sviluppo di forme di vita originali per vincere evidenti difficoltà ambientali. Così gli eucalipti (oltre 600 specie) che ricoprono questa terra si sono adattati a vivere in alta montagna come nelle savane. Vi sono poi altri alberi o cespugli, le cui foglie sono rivestite da una specie di cera per ridurre l'evaporazione, o diventano spine, oppure girano sul picciolo in modo da presentarsi ai raggi del Sole sempre di taglio e mai di faccia.

Arbusto con Ayers Rock sullo sfondo, roccia simbolo dell'Australia.

La presenza e la distribuzione delle farfalle in Australia riflettono le attuali condizioni bioclimatiche. Oggi i 2/3 della superficie del continente sono a clima arido o semiarido, con savane dominate da Eucalyptus, mentre le fasce settentrionale ed orientale sono a clima subtropicale o tropicale con estensioni di foresta pluviale simili a quelle del Sud Est asiatico. A sud della costa orientale il clima è più fresco e permette la formazione di foreste temperate umide. Le farfalle vivono particolarmente in queste zone grazie alla grande abbondanza di specie di eucalipti, cui è collegato il loro ciclo vitale. Per esempio qui si trovano 2500 specie di Ecoforidi (falene della famiglia Oecophoridae) su 5000 conosciute in tutto il mondo.

Cressida cressida, tipico papilionide presente nella regione australiana.

In tutto sono note 11.200 specie di Lepidotteri suddivise in oltre 170 famiglie, la cui distribuzione nelle diverse zone è molto disomogenea. Un caso particolare è la Papua Nuova Guinea, circondata da mangrovie lungo la costa, e all'interno ricca di montagne coperte da foreste tropicali pluviali con diversi biomi, dalla foresta temperata ai biomi montani. La particolare storia geologica dell'isola, inoltre, ha favorito l'ingresso a Nord di farfalle provenienti dall'Indomalesia e a Sud di specie provenienti dall'Australasia. Questa situazione ha creato un vero e proprio "paradiso" tropicale in cui coesistono centinaia di specie di farfalle. alcune delle quali tra le più belle e più grandi al mondo; alcuni endemismi del genere Ornithoptera ne sono un buon esempio. Una farfalla australiana unica nel suo genere è il papilionide Cressida cressida, per la forma e la colorazione trasparente delle ali anteriori, inconfondibili fra tutte le altre specie di Papilionidi.



Riferimenti:
  • Panzetti. P., Peruzzo A., Pitton. L., Rosa P., Vercellini G. 2003-2004. Le farfalle più belle del mondo - Alberto Peruzzo Editore SRL, Milano.

Post Collegati

Subscribe via email

Like the post above? Please subscribe to the latest posts directly via email.

Nessun commento: