Universo dei Lepidotteri - La regione neotropicale

La regione neotropicale, il Neotropico, comprende il Centro e Sud America, dal Messico all'Argentina, incluse le isole dei Caraibi, le Antille e le Galapagos. Ciò che caratterizza quasi tutta la vasta gamma di ambienti e di climi sudamericani è la lunga catena di andina, posizionata sul margine occidentale del continente e responsabile della formazione dei deserti ad Ovest e delle foreste ad Est. Infatti, a causa della circolazione delle fredde correnti oceaniche del Pacifico e dei venti che si infrangono contro le altre montagne, sul lato occidentale esiste un lunghissimo deserto che si estende dal Perù lungo tutto il Cile per oltre 4000 km. Viceversa, sul lato opposto, il clima equatoriale e tropicale ha favorito la formazione di una eccezionale foresta tropicale pluviale, grosso modo corrispondente al bacino amazzonico, solcata da una grandissima rete di fiumi e di altri sistemi acquatici. Quest'area è caratterizzata da condizioni di grande stabilità climatica che ha favorito lo sviluppo di una incredibile biodiversità animale e vegetale.

Tra le zone più ricche di specie si annoverano quelle regioni di foresta a ridosso della catena andina, ecologicamente molto varie per la presenza di ambienti diversi come monti, valli e pianure.

Scorcio di foresta sudamericana: in primo piano le foglie di banano (Musa sp.), alimento principale delle "farfalle civetta" (Caligo spp.).

Nel solo Perù si possono contare oltre 4000 specie diverse di farfalle e in singole località della Colombia se ne possono trovare fino a 350. Finora dalla regione neotropicale sono conosciute circa 10.000 specie, una cifra esorbitante, ma ancora molte altre sono in attesa di essere descritte dagli entomologi, possibilmente prima che si estinguano a causa dell'opera di disboscamento che incalza incessante negli ultimi decenni. Spostandoci più a Sud, dal Tropico del Capricorno fino alla alla Terra del Fuoco, dalle Ande cilene all'Atlantico, si trovano ambienti completamente diversi: predominano le pampas e le steppe, con una caratteristica fauna di farfalle specializzate a vivere a regimi climatici rigidi.

Una itomina (trib. Ithomiini) tipica della regione neotropicale.

Elementi tipici della fauna neotropicale sono gli endemismi a livello di specie, di genere e di famiglia. Per esempio le bellissime morfo blu, farfalle del genere Morpho, le farfalle civetta del genere Caligo, le farfalle del mimetismo batesiano e mülleriano, le eliconie e le itomine. Vi sono diverse sottofamiglie di Ninfalidi che vivono solo in Sud e Centro America; lo stesso vale per oltre 170 specie di Papilionidi, moltissime Pieridi e Licenidi.



Riferimenti:
  • Panzetti. P., Peruzzo A., Pitton. L., Rosa P., Vercellini G. 2003-2004. Le farfalle più belle del mondo - Alberto Peruzzo Editore SRL, Milano.

Post Collegati

Subscribe via email

Like the post above? Please subscribe to the latest posts directly via email.

Nessun commento: