Insectopia Insect Museum, il giovanissimo polo museale sugli insetti del Costa Rica

Il Costa Rica è conosciuto per la bellezza dei suoi ambienti, ricoperti prevalentemente da foresta tropicale, nonché per la straordinaria ricchezza di biodiversità. Tra le oltre 13.400 specie di Lepidotteri possiamo trovare le famose morfo blu (Morpho peleides) e le Caligo idomeneus, così come la falena più grande del mondo, la Thysania agrippina. Ovviamente il numero totale di specie attualmente conosciuto è una stima per difetto; infatti è logico desumere che molte specie attendano ancora di essere descritte.

Tipico ambiente forestale del Costa Rica. Foto: Federica Giarruzzo

In questo angolo di paradiso naturale tra fitte foreste e farfalle straordinariamente colorate, nasce il museo entomologico Insectopia Insect Museum, fondato dai giovani entomologi Jim Córdoba Alfaro e Juan Daniel Gómez Hernández. I due ragazzi, entrambi grandi esperti di Lepidotteri tropicali, hanno accumulato una considerevole esperienza di studio sul campo, fornendo un valente contribuendo alla conoscenza scientifica sull'argomento.

Raccolta di Coleotteri custoditi nella collezione del Museo. Foto: Federica Giarruzzo

Questa istituzione museale poggia le sue basi su una idea di fondo molto chiara: il Museo promuove infatti la ricerca e la diffusione pubblica della conoscenza sugli insetti del Costa Rica, grazie alla passione e alla esperienza dei fondatori, accompagnati da una solida community di entusiasti appassionati di insetti che partecipano attivamente alla promozione e all'espansione del progetto.

Selezione di Ninfalidi del Costa Rica. Foto: Federica Giarruzzo

Il Museo ospita una buona collezione entomologica, con ottimo materiale dei più noti e vistosi ordini di insetti raccolti in in Costa Rica, ed in particolare nella Penisola di Osa, dove ha sede l'Insectopia Insect Museum. La struttura non è ancora aperta al pubblico poiché la collezione è in fase di espansione.

Lavoro di cartellinatura degli esemplari. Foto: Federica Giarruzzo

Il lavoro di Jim come guida naturalistica nel Parco Nazionale del Corcovado, abbinato alla vendita di cisalidi di Lepidotteri e gioielli a tema farfalle, costituiscono una delle principali fonti di finanziamento del progetto. Inoltre chiunque avesse desiderio di contribuire a questa iniziativa può effettuare una donazione in denaro, oppure di materiale entomologico, come scatole, spilli eccetera.

Juan vicino ad una trappola per insetti allestita in piena foresta. Foto: Federica Giarruzzo

Federica Giarruzzo, biologa che studia e alleva Lepidotteri e Fasmidi tropicali, ha trascorso un periodo lavorativo di oltre tre mesi presso il Museo, partecipando attivamente alle attività di raccolta e studio del materiale. In un certo senso si è creato un bel ponte tra Italia e Costa Rica, a dimostrazione che la scienza e la ricerca non ha confini.

Federica con una Morpho brillante. Foto: Federica Giarruzzo

In chiusura vorrei ringraziare Federica per avermi segnalato questa bella iniziativa, e soprattutto per avermi inviato il materiale fotografico da inserire nel post. L'entomologia fatta sul campo è quella più stimolante e divertente, a diretto contatto con la natura e gli elementi che la compongono. Suggerisco di visitare il sito ufficiale di Insectopia, così come la loro pagina facebook.

Post Collegati

Subscribe via email

Like the post above? Please subscribe to the latest posts directly via email.

Nessun commento: